Arezzo, 24 dicembre 2016 – Il Drone Arezzo pilotato da David Mariottini si è sibito nell’ultima prodezza mercoledì scorso, quando per la prima volta in Italia un drone ha volato su un aeroporto internazionale per effettuare riprese aeree, coordinato dalla torre di controllo senza interrompere le attività di volo dei velivoli standard approfittando di slot temporali per garantire la dovuta separazione degli spazi aerei. Un brillante esempio di integrazione tra droni e aerei. E’ quanto accaduto per documentare la realizzazione della nuova aerea di imbarco internazionale «E», dell’aeroporto Leonardo Da Vinci di Roma Fiumicino. Una struttura innovativa dal design moderno e spettacolare che è stata inaugurata il 21 dicembre. Ci sono voluti tre anni di riprese per documentare i lavori con le riprese aeree di Drone Arezzo Srl col pilota David Mariottini e la collaborazione di Antonio Orlando. Il drone impiegato sull’Aeroporto di Roma è un esacottero DJI S900 GH4 munito di sistema di terminazione EVO System e certificato per «operazioni» critiche specializzate.

Drone Arezzo non è nuovo ad imprese difficili dal punto di vista regolamentare e autorizzativo. «Drone Arezzo Srl amministrata da me – dice David Mariottini – ha ottenuto le massime certificazioni disponibili oggi sul mercato dei droni in seguito a tantissimo impegno di tempo e denaro. Abbiamo aperto la nuova sede in via Lumiere 19 mettendo su anche il reparto vendita professionale, riparazione e assistenza». In meno di 4 anni la Drone Arezzo Srl ha ottenuto successi di rilievo nel panorama nazionale e internazionale, diventando un successo aretino nel mondo. Fra i servizi tecnici Drone Arezzo effettua rilevamenti con termocamere per l’agricoltura di precisione e offre i suoi servizi anche a enti pubblici come provincia e Consorzio di Bonifica per il monitoraggio ambientale. Non solo, dall’estate di quest’anno Drone Arezzo ha sviluppato i suoi droni offrendo la possibilità di caricare macchine da presa pesanti inserendosi così sul mercato del cinema. «Siamo stati l’unica azienda in Italia ad aver ottenuto l’autorizzazione a volare al Campionato Mondiale WRC Rally – dice David Mariottini – e abbiamo partecipato al documentario di James Cameron produttore di Titanic, Terminator e Avatar alla ricerca di Atlantide per il National Geographic. Ma anche alla trasmissione Rai Kilimangiaro. Facciamo video alle più importanti case produttrici di yatch di lusso e navi come Benetti, Ferretti, Alfamarine, le riprese per lo spot del centenario Bmw e siamo fornitori di riprese aeree per Mercedes-Benz». Ma il Drone Arezzo si è lanciato anche nel cinema con il film Smetto Quando Voglio 2 e Smetto Quando Voglio 3 distribuito da Fandango, al cinema da gennaio 2017. E poi riprese per la Cnn, per trasmissioni tv come Voyager, Masterchef, Sereno Variabile, per serie tv e documentari Sky. Il team principale di piloti è composto dagli aretini David Mariottini e Michele Caneschi e da Antonio Orlando e Matteo Corazzini. «Ieri abbiamo fatto delle riprese in piazza Grande per omaggiare il Comune di un video promozionale di 30 secondi dedicato ai mercatini di Natale».