Ciak ad Arezzo per Lorenzo Lamas. Al via le riprese del documentario sulla Fortezza Medicea

Lamas sul set (Foto Massimo di Gorga )

La star Lorenzo Lamas è ad Arezzo per girare un documentario storico e la produzione hollywoodiana  su Licio Gelli. La star di Hollywood sarà protagonista della nuova pellicola dei coniugi Palleggi oltre alla definizione dei dettagli della sua partecipazione come protagonista al  film sulla vita di Licio Gelli: “Eternal Secrets: The Grand Master of the Illuminati”. Il progetto è nato dopo la pubblicazione della prima biografia autorizzata dell’ex-venerabile, ad opera della stessa Renee Reichert-Palleggi. «Il libro ha già venduto oltre 20mila copie in America e lo stanno traducendo in 7 lingue, tra cui l’Italiano- racconta Piergiovanni Palleggi-Non potete neanche immaginare quanto sia conosciuto in America Licio Gelli. È un personaggio che affascina per la sua storia. Basti pensare che è stato presente alle cerimonie di insediamento  di ben tre presidenti degli Stati Uniti, per non parlare della questione degli Illuminati». Una pubblicazione che negli Stati Uniti ha già suscitato molta curiosità e che ha attirato l’attenzione di William Fray, produttore esecutivo statunitense di film come “Batman” e “Una notte da leoni”.

Duemila anni di storia nelle mura di una sola città Il documentario sulla Fortezza Medicea di Arezzo: duemila anni di storia racchiusi dentro le mura di una sola città. «Il tutto è nato una sera d’estate, qualche giorno fa – racconta Palleggi – insieme a mia moglie abbiamo deciso di realizzare questo documentario per svelare il tesoro nascosto della Fortezza Medicea di Arezzo. Questo  grazie all’architetto  e docente universitario Maurizio De Vita, scopritore della domus romana della Fortezza. Lui ci ha portati ad ammirarla e noi ne siamo rimasti stregati. Ritornati in America non  abbiamo più potuto aspettare, abbiamo preso il primo volo per l’Italia. Entrambi, oltre ad essere proprietari dell’aretino castello Val di Colle, abbiamo una casa di produzione, la  Nanni Productions, e così non ci abbiamo pensato due volte: abbiamo preso il telefono e chiamato il nostro amico Lorenzo Lamas per proporgli di partecipare insieme a noi a questo progetto.  Lorenzo appena ha sentito nominare Arezzo si è precipitato qua direttamente da Los Angeles. Sembrava più entusiasta lui di noi, da non credere!».«Amo molto la città di Arezzo e non perdo mai l’occasione di tornare. – dichiara Lorenzo Lamas-Tutti dovrebbero conoscerla, è un vero paradiso».

Distribuzione planetaria «Stiamo realizzando un documentario dal format di facile distribuzione anche negli Stati Uniti – prosegue Palleggi – . Abbiamo già avuto alcuni contatti con le reti Abc e Bravo per la diffusione del prodotto. Questo documentario è un progetto pilota, cioè il primo di una lunga serie che vogliamo realizzare sulla città di Arezzo e sulla Toscana. Questo perché da  aretino sono  felice di affermare che Arezzo è piena di tesori da scoprire e in America, paese dove tutti amano la Toscana, c’è bisogno di far conoscere Arezzo, non ancora famosa come meriterebbe». Le riprese sono iniziate ieri mattina e proseguiranno per tutto il week-end. Ieri  sera il documentario  ha unito archeologia e musica in Piazza Grande, con l’esibizione della soprano Alexis Aimé, ripresa dai cameraman e da un drone, in volo sulla piazza per tutta la durata del concerto. Stamani  si torna in Fortezza, dove col supporto degli archeologi saranno svelate la Chiesa di San Donato in Cremona e la Cripta.

I coniugi Palleggi: due mecenati per Arezzo Il progetto cinematografico di Renee e Piergiovanni  Palleggi ha anche un risvolto economico concreto per il territorio. «Come tutti sanno, purtroppo,  i lavori di restauro della Fortezza procedono a rilento a causa delle ristrettezze finanziarie. Per questo io e mia moglie abbiamo deciso di destinare parte  degli incassi della distribuzione del documentario al completamento dei restauri della Fortezza». «Io e Renee – prosegue Piergiovanni – oltre a produrre il documentario partecipiamo anche alle riprese in qualità di presentatori. Il regista Matteo Marconi, anche lui aretino come gran parte della troupe, sta dando vita ad un progetto unico di cui siamo entusiasti.  Arezzo d’estate risplende di una nuova luce: quella delle stelle di Hollywood.